Ti trovi qui: Home > Partners > PP8 - UNIUD

PP8 - UNIUD - Dipartimento di Scienze Agrarie ed Ambientali e Dipartimento di Scienze Mediche e Biologiche.

Peptidi antimicrobici; nuovi agenti anti-infettivi; modelli vegetali di trasporto di farmaci.
DESCRIZIONE DELL’ENTE 
L’Università degli Studi di Udine è un’istituzione pubblica istituita per volontà popolare nel 1978 nell’ambito del piano di ricostruzione del Friuli dopo il terremoto del 1976. Affianca alle attività di alta formazione e ricerca scientifica un forte impegno nel campo del trasferimento tecnologico. L’assetto attuale dell’Ateneo comprende 14 dipartimenti operanti nelle aree delle scienze agrarie, scienze matematiche, fisiche e naturali, scienze della formazione, scienze umanistiche, economia, ingegneria, giurisprudenza, lingue moderne, medicina e chirurgia e medicina veterinaria. L’Università conta attualmente circa 17000 studenti, oltre 700 unità di personale docente e 500 di personale tecnico-amministrativo. Partecipa attivamente a progetti di mobilità internazionale per studenti e personale docente verso paesi europei ed extra-europei, ed è coinvolta in numerosi progetti di ricerca a livello nazionale ed internazionale.
 
TECNOLOGIE DISPONIBILI 
Microbiologia: screening di molecole con attività antibatterica ed antifungina tramite saggi di inibizione della crescita (MIC, time-killing, cinetiche di crescita); saggi funzionali (uptake di coloranti vitali, marcatura con sonde potenziometriche, saggi enzimatici); sviluppo di biofilm; determinazione dei livelli di endotossina (saggio LAL).
Biologia molecolare e cellulare: colture cellulari animali e vegetali; saggi funzionali (saggi enzimatici e sonde potenziometriche); analisi morfologica (microscopia ottica e confocale); citometria a flusso; analisi dell’espressione genica (Real-Time PCR); analisi della morte cellulare (marcatura annexin V/PI, TUNEL, DNA laddering, rilascio di citocromo c).
Biochimica mitocondriale: purificazione di mitocondri di origine vegetale o animale; saggi funzionali.
Chimica di peptidi/proteine e immunochimica: sintesi peptidica in fase solida (chimica Fmoc), marcatura fluorescente, purificazione mediante HPLC, spettroscopia UV e CD, spettrofluorimetria, elettroforesi 2D, elettroforesi elettroendosmotica preparativa (ELFE), purificazione di anticorpi, analisi dot-blot e Western blot, immunofluorescenza.
 
AMBITI DI RICERCA 
Biologia Vegetale: i campi di ricerca più rilevanti riguardano argomenti nell'ambito della fisiologia e biochimica vegetali. Le ricerche sono focalizzate sul trasporto cellulare, sulla respirazione e sullo stress ossidativo, sui processi che coinvolgono la morte cellulare programmata.
In particolare, tali studi fisiologici hanno lo scopo di caratterizzare il trasporto dei flavonoidi in cellule vegetali e loro ruolo nella risposta allo stress. Un'altra linea di ricerca è incentrata sull'attività di trasporto attivo che coinvolge il pirofosfato e la pirofosfatasi, come pure sul metabolismo energetico durante l'embriogenesi somatica di conifere. Ulteriori indagini sono rivolte a chiarire la transizione di permeabilità in mitocondri vegetali e il suo ruolo nella manifestazione della morte cellulare programmata. Altri temi di ricerca riguardano la fisiologia di post-raccolta e il metabolismo di accumulo delle riserve, la valutazione dello stress ossidativo in semi recalcitranti (caffè e leccio) e l'effetto della luce sulla conservazione delle piante a bassa temperatura.
Un'altra linea di ricerca riguarda tassonomia delle piante da fiore e Geobotanica, così come la biologia e l'ecologia delle alghe, con l'obiettivo di studiare sia la diffusione delle specie sia le loro dinamiche in ambienti naturali e antropizzati.
Attività di ricerca in corso intraprese nell'ambito del Progetto Trans2Care includono: la caratterizzazione con metodi immuno-chimici e purificazione mediante tecniche di biologia molecolare di una proteina della vite, simile alla bilitranslocasi di mammifero (in collaborazione con PP10 - Centro Trasfusionale della Slovenia, Lubiana); l'identificazione e la quantificazione di proteine BTL-simili ​​durante le fasi di maturazione della bacca d'uva; purificazione della bilitranslocasi di mammifero da fegato di ratto e la caratterizzazione del trasporto dei prodotti di degradazione della clorofilla, attuato da una proteina bilitranslocasi-simile presente nei tessuti verdi di Pisum sativum (in collaborazione con l'LP - Università di Trieste).
Peptidi Antimicrobici (AMPs): caratterizzazione funzionale di peptidi antimicrobici dell’immunità innata quali mediatori delle risposte di difesa dell’ospite e come molecole guida (leads) per lo sviluppo di nuovi agenti anti-infettivi per uso umano o veterinario. Oltre ad una potente attività microbicida associata ad un ampio spettro d’azione, alcuni AMPs esercitano effetti anti-infiammatori ed immunostimolanti. Tale multifunzionalità li rende candidati promettenti per lo sviluppo di nuovi agenti anti-infettivi in grado di associare proprietà antibiotiche ed immunostimolanti. Nell’ambito del Progetto Trans2Care, è stata instaurata una collaborazione con LP (Università di Trieste) e PP11 (Ospedale Ortopedico Valdoltra) volta alla caratterizzazione funzionale di AMPs appartenenti alla famiglia delle catelicidine nel contesto di patologie periprotesiche di natura infettiva o infiammatoria, con l’obiettivo di identificare le molecole più adatte ad un’applicazione in artroplastica. I peptidi così selezionati verranno successivamente utilizzati da PP11 per sviluppare nuovi biomateriali resistenti all’infezione che permettano di prolungare la sopravvivenza delle artroprotesi.
 
INTERAZIONI CON AZIENDE 
-ELECTROLUX: ricerca relativa alla qualità delle verdure conservate a bassa temperatura. Effetto dell'illuminazione a bassa intensità, in combinazione con la temperatura, sulle variazioni degli antiossidanti contenuti nei vegetali.
-ILLY CAFFE ': ricerca sul metabolismo dei lipidi durante la conservazione dei semi di caffè.
-NOVAMONT: studio sulla prevenzione della degradazione ossidativa durante la conservazione prolungata di semi, per mezzo di specifici sacchetti biodegradabili, ideati e prodotti da questa azienda.
 
PRINCIPALI ESIGENZE
Supporto economico per le attività sperimentali e per il personale, al fine di mantenere all’interno del gruppo di ricerca le competenze acquisite.
 
PAROLE CHIAVE 
Biochimica, biologia vegetale, modelli vegetali di trasporto di farmaci, peptidi antimicrobici, nuovi agenti anti-infettivi.